Comune di VESCOVATO (CR)

BIBLIOTECA COMUNALE

 
 
BIBLIOTECA COMUNALE “GIUSEPPE BONISOLI”
Responsabile: rag. Anna Superti
Assistente di biblioteca:  dott.ssa Michela Maretti
Assessore alla cultura:  Maria Grazia Bottoli 
Orari di apertura:  http://opac.provincia.brescia.it/library/VESCOVATO/
Note all’orario: di solito non si chiude per ferie grazie alla collaborazione
dei numerosi volontari e del servizio civile (qualora attivo).
 
AREE DI INTERESSE: informazione generale, emeroteca (riviste e quotidiani),
sezione bambini e ragazzi, scaffale multiculturale. Internet in base al
regolamento. Sezione multimediale con CD-rom, VHS e DVD in prestito gratuito.
 
PATRIMONIO DOCUMENTARIO:al 31/12/2014 fondo moderno: circa 14100 volumi, di cui circa 6000 in sezione ragazzi.
Sezione multimediale:oltre 1500 DVD/CD e materiale multimediale vario.
 
SERVIZI OFFERTI:
- INFORMAZIONI: il servizio d’informazioni è a disposizione di tutti gli utenti
anche non iscritti al prestito. Il personale della biblioteca fornisce
informazioni relative alla dislocazione dei servizi e delle sezioni all’interno
della biblioteca, alla localizzazione e reperimento dei documenti, informazioni
di tipo fattuale e tematiche nei limiti delle risorse e degli strumenti a
disposizione, nonché assistenza nell’utilizzo del catalogo on-line e nelle
ricerche bibliografiche con orientamento verso altri servizi bibliotecari e
servizi informativi territoriali.
- PRESTITO LIBRARIO A DOMICILIO:
• Tutti i volumi esposti in biblioteca possono
essere presi a prestito, fatta eccezione per quelli considerati di sola
consultazione interna (sezione CON e CON R).
• Il prestito è gratuito.
• L’accesso al servizio di prestito è subordinato all’iscrizione al servizio,
gratuita e senza vincoli di residenza, che consiste nell’inserimento di dati
anagrafici dell’utente nella banca dati automatizzata.
• Il prestito è personale e l’utente è responsabile della buona conservazione del documento. Non è consentito di norma richiedere prestiti a nome di altre persone.
• Il numero massimo di volumi della biblioteca che possono essere presi a prestito
contemporaneamente è fissato a 10.
• Il prestito dura trenta giorni e può essere rinnovato prima della scadenza a condizione che i documenti non siano prenotati da altri utenti.
• Il lettore che non restituisce puntualmente l’opera può essere sospeso dal prestito. Il lettore che danneggi o non restituisca l’opera è tenuto alla sostituzione con altro esemplare o al risarcimento del danno stimato dalla biblioteca e viene sospeso dal prestito fin tanto che non
abbia adempiuto agli obblighi.
- PRESTITO AUDIOVISIVI del Settore Multimediale:
• la biblioteca garantisce il prestito gratuito delle VHS e DVD posseduti a tutti gli utenti iscritti.
• Il numero consentito per il prestito è di 5 per volta e dura 15gg.
• Il lettore che non restituisce puntualmente l’opera può essere sospeso dal
prestito.
• Il lettore che danneggi o non restituisca l’opera è tenuto alla
sostituzione con altro esemplare o al risarcimento del danno stimato dalla
biblioteca e viene sospeso dal prestito fin tanto che non abbia adempiuto agli
obblighi.
- PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO: questo servizio rende possibile la circolazione
di documenti tra le biblioteche cooperanti delle province di Cremona e Brescia.
Una volta individuato il documento che interessa attraverso la consultazione del
catalogo centralizzato in Internet (OPAC visibile in
http://opac.provincia.brescia.it), ogni lettore di norma può richiedere in
prestito gratuito alle 220 biblioteche della rete interprovinciale fino a un
massimo di 10 documenti per volta, di cui 5 multimediali.
La durata del prestito interbibliotecario è soggetta alla disponibilità delle varie biblioteche prestanti e comunque di norma è di 45 giorni compreso il viaggio di andata e ritorno. Sono esclusi dal
prestito interbibliotecario tutti i documenti esclusi dal prestito locale.
Il collegamento tra le biblioteche della nostra provincia è garantito dagli
automezzi dei sistemi bibliotecari cremonesi con tempi di consegna dei materiali
di pochi giorni. Gli stessi automezzi garantiscono il collegamento tra le
biblioteche cremonesi e quelle bresciane con tempi di consegna dei materiali
ovviamente un po’ più lunghi.
-LETTURA E CONSULTAZIONE IN SEDE: tutti i documenti presenti in biblioteca
(riviste, quotidiani, enciclopedie, libri) e collocati a scaffale aperto sono
liberamente e gratuitamente consultabili. Non è posto limite al numero delle
consultazioni per ogni singolo utente.
- EMEROTECA: la sezione emeroteca rende disponibili in libera consultazione in
sede le testate d’informazione cui la biblioteca è abbonata. Per usufruire del
servizio non è richiesta l’iscrizione alla biblioteca. E’ possibile il prestito
di tutti i numeri presenti usciti precedentemente all’ultimo. L’ultimo numero
può essere consultato unicamente in sede. E’ permessa la riproduzione dei
periodici. I quotidiani vengono archiviati per un periodo di tre mesi.
- SEZIONE LOCALE: la biblioteca offre agli utenti opere di autori locali
suddivisi in base alla zona di provenienza.
- SEZIONE ADULTI: la biblioteca è strutturata a scaffale aperto; ciò significa
che chiunque può accedere direttamente visionando a scaffale i documenti che più
interessano. I libri - in modo particolare di saggistica - sono disposti secondo
una numerazione denominata “Classificazione Decimale Dewey”. La classificazione
consiste nella suddivisione dello scibile umano in dieci classi principali, da
zero a nove, con duttilità nel suddividersi ed espandersi in modo illimitato.
Avremo così : • 000 opere generali • 100 filosofia • 200 religione • 300 scienze
sociali • 400 linguaggio • 500 scienze pure • 600 tecnologia • 700 arti • 800
letteratura • 900 geografia e storia Due settori della biblioteca sono dedicati
rispettivamente alla narrativa e alle novità. La narrativa è ordinata
alfabeticamente per cognome dell’autore mentre le novità sono disposte sui
tavoli e su speciali espositori nella biblioteca. La biblioteca è dotata anche
di una sezione di consultazione, che comprende enciclopedie, atlanti, dizionari,
libri pregevoli di arte, per fare solo qualche esempio. Per qualsiasi difficoltà
nell’individuare l’opera desiderata è possibile chiedere al personale della
biblioteca.
- SEZIONE RAGAZZI: la biblioteca offre uno spazio appositamente predisposto in
cui i ragazzi possono trovare moltissimi libri per ogni fascia d’età - anche per
chi non sa ancora leggere (libri gioco 0-5 anni individuabili tramite un adesivo
sul dorso raffigurante un gatto rosso in campo blu). Alcuni libri – gioco non
sono prestabili ma da vedere e usare in sede, per la particolarità della loro
fattura. Ci sono libri di narrativa per tutti i gusti: gialli, avventura,
fantasy, natura, fumetti, horror e, per chi è interessato, una sezione
multiculturale con libri bilingue, racconti e storie di tradizioni culturali di
paesi lontani. La sezione ragazzi presenta anche il settore di saggistica,
indicato con la sezione SR in cui i libri sono disposti secondo una numerazione
denominata “Classificazione Decimale Dewey”. Inoltre, il settore consultazione
offre ai ragazzi i dizionari, le opere monografiche e le enciclopedie più
aggiornate per le ricerche scolastiche.
- INTERNET: la biblioteca garantisce la connessione ad Internet secondo le
tariffe fissate dal Comune, a tutti gli iscritti maggiorenni che abbiano preso
visione dei criteri di erogazione del servizio e sottoscritto un apposito
modulo. Non è permesso al medesimo utente di attivare
una seconda sessione subito dopo l’interruzione della prima, e il tempo di
attesa è fissato in 60 minuti.  Agli utenti minorenni è consentito l’accesso ad
Internet a seguito della sottoscrizione da parte dei genitori (o di chi ne fa le
veci) del relativo modulo e della nota informativa all’uso di Internet in
biblioteca per minorenni.
Il servizio è a pagamento.
- FOTOCOPIE: il servizio di fotocopiatura a pagamento è limitato
al materiale di proprietà della biblioteca ed è fatto divieto di riprodurre più
del 15% di ciascuna opera, ai sensi della vigente normativa sulla tutela del
diritto d’autore (art. 68/L 633/1941 e L248/2000).
 
La biblioteca di Vescovato organizza, inoltre, serate a tema per adulti, mostre
bibliografiche per le scuole, corsi per adulti, manifestazioni culturali
nell'ambito delle sagre del paese e incontri di animazione della lettura per le
scuole locali, tenuti direttamente dall'Assistente di Biblioteca.
 
STORIA DELLA BIBLIOTECA: La Biblioteca comunale di Vescovato nasce nel 1965 ed
inizialmente è collocata nel palazzo municipale al piano superiore. Nel 1995 la
sede viene spostata al piano terra, dove attualmente ancora si trova. Nel 1997
la Biblioteca è intitolata a Giuseppe Bonisoli, autore vescovatino emerito del
volume “Vescovato tra storia e cronaca”, edito nel 1991 dall’Editrice Turris di
Cremona con la partecipazione del Comune di Vescovato.
Il patrimonio librario attuale è costituito dalle acquisizioni effettuate negli
anni e da diverse donazioni quali:
- FONDO BONISOLI: nel 1998 la famiglia dell’autore vescovatino donò alla
biblioteca 1139 libri a lui appartenenti, perché entrassero a far parte del
patrimonio librario a disposizione della comunità di Vescovato. Con l’aiuto dei
volontari e della Commissione di gestione della biblioteca tutti i volumi sono
stati timbrati con la dicitura “Fondo Bonisoli” e numerati in base al registro
d’ingresso. Catalogati solo di recente dal Centro di Catalogazione della
Provincia di Cremona e pubblicati sull’OPAC, sono attualmente collocati a
scaffale a fianco degli altri volumi, ma con doppia etichetta a indicazione del
fondo.
- FONDO GUSBERTI: nel 2000 vengono donati alla biblioteca 2000 dollari dalla
signora Martina Gusberti, figlia di Luigi O. Gusberti, nato a Cremona ma
emigrato in Argentina, dove la figlia vive e lavora come psicoanalista,
scrivendo per passione. Scopo della donazione è stata l’istituzione di una
sezione specifica di musica e musicisti locali dedicata alla memoria del padre,
le cui vicissitudini sono narrate nel libro scritto dalla figlia stessa, “Un
musicista sul Carso” (disponibile al prestito in Sezione locale). Con la somma
donata sono stati acquistati 13 volumi della “Enciclopedia della musica e dei
musicisti” edizioni UTET ed altri sull’argomento, uno scaffale da adibire al
fondo stesso in memoria del musicista vescovatino, con targhetta ricordo.
- FONDO SANGIOVANNI-ZANOTTI: nel 2007 la signora Lucia Zanotti di Cremona, in
ricordo del marito defunto signor Sangiovanni, giornalista cremonese, ha donato
300 volumi di narrativa, saggi e volumi enciclopedici. Tra questi sono stati
scelti in particolare 76 tra romanzi e libri di saggistica, perché entrassero a
far parte del patrimonio librario della biblioteca comunale, a disposizione
della comunità. Sono stati catalogati dal Centro di Catalogazione della
Provincia di Cremona, pubblicati sull’OPAC e collocati a scaffale a fianco degli
altri volumi, ma con doppia etichetta a indicazione del fondo.
 
SCAFFALE MULTICULTURALE: nel marzo 2004 i Comuni e le Biblioteche comunali di
Vescovato, Pescarolo ed Uniti, Ostiano, Isola Dovarese, Pessina Cremonese e
Gabbioneta Binanuova hanno presentato nell’ambito del progetto di
alfabetizzazione per stranieri “Incontriamoci a scuola”, la mostra libraria del
nuovo scaffale multiculturale da loro curato, intitolata “Libriamoci nel mondo”.
Lo “scaffale” depositato presso la biblioteca di Vescovato è costituito da oltre
300 volumi di narrativa e saggistica che spaziano dalla cucina etnica ai
vocabolari di varie lingue ed è suddiviso in due parti, per ragazzi e per
adulti.
- DONAZIONE BRESCIANI-MAZZERA: nel 2014 la fam. Bresciani-Mazzera ha donato oltre 500CDrom musicali, vari libri e DVD, facenti parte di un fondo famigliare, appartenuto anche la padre di Chiara Mazzera.
 
  Vescovato
piazza Roma, 44
Telefono: 0372/830050
Fax: 0372/830038
Email: biblioteca@comune.vescovato.cr.it
 
      Link
      Visita il sito del Sistema Bibliotecario Provinciale
      informazioni e orari